Una Storia Italiana

Il Centro Studi della Barbariga è stato fondato negli anni settanta da Angelo Dalle Molle ispirato dall’Orazione di Pico della Mirandola sulla dignità dell’uomo e sollecitato dalle parole del Cardinale Ottaviani che scriveva:

“La Carità cristiana, nell’epoca dell’elettronica, non è più soltanto il gesto di San Martino che sacrifica il proprio mantello e ne rimane privo per darlo al povero, ma è anche il gesto più proficuo, di chi sa organizzare la produzione e la distribuzione di tanti mantelli in modo che tutti possano averne uno”.

Fin dalla sua nascita il Comitato del Centro Studi, convinto che ogni mezzo per facilitare la comunicazione avrebbe diffuso l’evoluzione culturale con le sue libertà di pensiero e d’azione, ha promosso in collaborazione con personalità mondiali e docenti dell’Università di Padova, progetti sull’avvio della semantica computazionale per la traduzione automatica ed un sistema di traduzione intelligente che comprendendo il giusto significato della frase  individuasse la giusta traduzione  delle singole  parole in essa contenute.

La ricerca di un diverso modo di vivere e di produrre beni e servizi si tradusse nella promozione di un progetto ecologico di produzione e di circolazione urbana con la realizzazione di un sistema computerizzato di noleggio di veicoli elettrici omologati per la circolazione stradale.

Braccio operativo del Centro Studi in questo campo è stato, fino dal 2003, la PGE Electricars S.r.l.  che si è occupata sia della costruzione dei veicoli elettrici stradali realizzando alcune centinaia di veicoli sia della costruzione delle strutture per il noleggio.

L’elaborazione di questi e di altri progetti diede origine, in Svizzera, tramite la conoscenza di uomini illuminati e la Fondazione Dalle Molle per la Qualità della vita istituita a Lugano, alla generazione di tre Istituti di ricerca nel campo della comunicazione uomo-macchina:

•          L’ISSCO ( Istituto Dalle Molle per gli studi semantici e cognitivi, a Ginevra, per sistemi di aiuto ai traduttori)

•          L’IDSIA (Istituto Dalle Molle Studi di Intelligenza Artificiale, a Lugano, per la formalizzazione di sistemi esperti)

•          L’IDIAP (Istituto Dalle Molle di Intelligenza Artificiale Percettiva, a Martigny, per il riconoscimento della voce, dell’immagine, della scrittura e la loro interazione.

Attualmente questi Istituti sono  in parte finanziati dal Governo Elvetico.

Il Comitato Promotori del Centro Studi della Barbariga, che ha ereditato gli onori e gli oneri del passato, è chiamato a continuare l’impegno che Angelo dalle Molle e sua moglie hanno profuso nel Centro Studi sostenendo e promuovendo progetti e ricerche secondo gli intendimenti del Fondatore. Il concetto di “qualità della vita” viene volutamente interpretato nella sua flessibilità e complessità, permettendo, così, un’apertura a 360 gradi verso ogni piccola o grande azione che possa migliorare l’esistenza del singolo o della comunità.

Il Centro Studi della Barbariga è  quindi impegnato nel continuo finanziamento di progetti nel campo del sociale, di Dottorati di ricerca attraverso le Università e nell’istituzione borse di studio e premi di laurea sulle tematiche inerenti la qualità della vita che rientrano negli scopi del nostro Statuto e, integrandosi nel territorio, supporterà  enti ed associazioni nel loro quotidiano impegno nella creazione e nel mantenimento di servizi e progetti atti ad innalzare la qualità di vita dei cittadini.